Animali totem: rana

Rana

In molte culture la rana è un simbolo di magia e di guarigione. Può insegnare a saltare rapidamente da un livello di coscienza ad un altro, da questo mondo al mondo ultraterreno.

La rana può anche aiutarvi a trovare il coraggio di accettare nuove idee e spingervi a fare dei cambiamenti, insegnandovi a fluire con l’esistenza.

La rana vanta un’antica mitologia. Essendo un anfibio legato all’acqua e alla terra, è spesso associata alla magia di entrambi gli elementi, oltre che alle tradizioni di fate ed elfi. Molte culture sciamaniche, specialmente nell’America settentrionale e meridionale, collegano la rana alla pioggia e al controllo delle condizioni atmosferiche. Si dice che la sua voce chiami le piogge. Il legame con l’acqua la collega anche alle energie lunari e alle dee associate alla luna. La rana era un animale attribuito alla dea egizia Herit, che aiutò Iside nel suo rituale di resurrezione di Osiride. Le emozioni sono spesso associate all’acqua. Gli individui con una rana totem sono assai sensibili agli stati emotivi altrui e sembrano sapere istintivamente come agire, cosa dire e come essere sinceramente comprensivi. La rana serba la conoscenza del tempo e dei modi per controllarlo. La medicina della rana può portare pioggia per qualsiasi scopo, per purificare, per curare, per aiutare le cose a maturare, per inondare, per stimolare.
FONTE: dal libro Animali e Spiritualità di Nicholas J. Saunders Ed. EDT

Gli amuleti a forma di rana erano molto diffusi nell’antico Egitto. Si credeva che proteggessero dalla perdita della virilità e dalla sterilità. Dato che gli egiziani vedevano innumerevoli rane emergere dall’acqua, le associarono al rinnovamento della vita e alla fertilità. Gli amuleti a forma di rana venivano messi sulle tombe per assistere i defunti al momento della loro rinascita. I primi cristiani avevano notato che le rane adulte, dopo essere state sepolte a lungo nella terra riemergevano e tornavano a vivere. Inevitabilmente questi anfibi divennero soggetti ideali per simboleggiare la risurrezione. Ai tempi dei romani si pensava che un amuleto raffigurante una rana proteggesse la casa e i suoi occupanti dalla malasorte.

Nel Medioevo per proteggersi dagli eccessi era consuetudine portare in un sacchetto di seta il corpo dissecato di una rana.

Esiste un talismano cinese chiamato rana di luna che assicura longevità, opulenza e  si ritiene che allontani o spaventi gli spiriti maligni. Viene associata alla luna perché come la luna cambia aspetto nelle sue varie fasi di vita.

In Giappone la rana rappresenta il portafortuna in assoluto, in quanto dicono che la rana salta oltre le disgrazie e la malasorte e raggiunge il punto della serenità e della prosperità. In Italia, Grecia e Turchia è consuetudine portare un amuleto a forma di rana, perché porta salute, prosperità e ricchezze materiali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.