OE Ylang ylang

OE Ylang ylang

Nome botanico: unona odoratissima
Famiglia: anonacee
Origine: Filippine
Estrazione: dai fiori freschi gialli
Sinergia: rosa, gelsomino
Azione energizzante: yin
Pianeta: Venere

Proprietà principali: Afrodisiaco, antidepressivo, antistress, antisettico, sedativo nervoso, ipertensivo, tonico, stimolante della circolazione.

Indicazioni principali: Depressione, insonnia, tensione nervosa, frigidità, impotenza, ipertensione, palpitazione, tachicardia, cura della pelle e dei capelli, dolori muscolari, reumatismi, infezioni dei genitali, disturbi della menopausa, rigenerazione cellulare, dermatiti

Per il fisico: Ha una azione calmante sul respiro e sul cuore. Stimola la produzione d’adrenalina, tonifica è antidepressivo, rilassante, antisettico, in caso di insonnia provate mettere una goccia sul guanciale. Placa gli stati negativi come irritazione e ansietà. Tende a regolare la pressione sanguigna. E’ utile per le pelli secche o mature, può essere usato sia nel bagno che nei vari cosmetici o per profumare. Mescolato con un pò di olio di arancio e jojoba è molto efficace per rilassare la muscolatura facciale. Contro la sindrome premestruale si userà l’essenza diluita per i bagni, massaggi e nella lampada per aromi una combinazione di 15 gocce di ylang ylang 5 gocce salvia sclarea 6 gocce di neroli. Rinforza se si è tesi ed esausti, libera dai blocchi specialmente in campo affettivo, favorisce l’intuitività, la gioia per la bellezza del creato, facilitando l’approccio con le altre persone. Attiva la capacità di commuoversi.

Per la psiche: Associato a gelsomino, neroli, rosa, crea un effetto sinergico sulla psiche. E’ l’essenza ideale per bagni rilassanti ed energizzanti. Crea un senso di pace e scioglie la rabbia che è ostacolo alla meditazione, alla guarigione e a tutte le attività spirituali. Il suo profumo allontana il dubbio, l’insicurezza, l’instabilità e i sentimenti bloccati, come le offese e le delusioni, che vengono calmati e dissolti. Porta fiducia in sé stessi e sviluppa la parte femminile e la sensibilità.

Controindicazioni:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.