OE Incenso

OE Incenso

Nome comune: incenso o olibano
Nome botanico: Boswellia sacra
Famiglia: Bursuracee
Origine: regioni del Mar Rosso
Estrazione: dalla resina
Sinergia: mirra, ginepro
Azione energetica: yang
Pianeta: Sole

Proprietà principali: Antisettico, astringente, cicatrizzante, espettorante, antiemorragico, antidepressivo, digestivo, eccitante e calmante, ferite

Indicazioni principali: Tosse con catarro, bronchite, asma, dismenorrea, metrorragia, cistite, ansia, stress. Ringiovanente, antinfiammatorio, disinfettante, antisettico, astringente. Lavora sui muscoli e sul grasso.

Consigli: L’aroma dell’incenso sia nell’ambito religioso che magico-esoterico, contribuisce a creare un tramite tra l’umano e il divino, purifica l’ambiente dalle influenze negative, stimola le facoltà psichiche superiori. Ha proprietà antimicrobiche, e anticatarrali, da sfruttare per frizioni sul petto e inalazioni, calma l’affanno, rende il respiro più lento e profondo. Svolge una benefica azione sulla pelle nella prevenzione delle rughe e per il trattamento di macchie e cicatrici, mettendo delle gocce nel vasetto della crema. Per chi ha problemi di acne, alla sera usare un composto di olio di mandorle, incenso, gelsomino, geranio, massaggiare con leggerezza e tamponare con del cotone.

Per la psiche: Rende il respiro più profondo, per questo è utilizzato nella meditazione. E’ eccellente per il sesto chakra, favorisce la percezione della verità e promuove la chiaroveggenza. Produce calma e gioia. Il suo profumo unisce la materia grezza con il mondo più sottile, calma i sentimenti più tormentati, e stimola l’attività mentale. Anticamente veniva utilizzato per scacciare gli spiriti maligni e allontanare le cause delle loro malattie. Ancor oggi viene usato dalla Chiesa. Poiché dà stabilità mentale viene usato per alleviare la depressione, spesso in combinazione con bergamotto e geranio.

Controindicazioni:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.