OE Ginepro

OE Ginepro

Nome comune: Ginepro
Nome botanico: Juniperus communis
Famiglia: Cupressaceae
Origine: cresce spontaneo nelle regioni montuose di tutto l’emisfero settentrionale, in Europa, in Asia, in America dal Messico alla Groelandia
Estrazione: ottenuta dalla distillazione in corrente a vapore delle bacche
Colore e densità: giallo verdognolo, liquido
Sinergia: con rosmarino, lavanda, cipresso
Azione energetica: yang
Pianeta: Sole Saturno

Proprietà principali: analgesico, antidiabetico, depurativo, diuretico, antisettico

Indicazioni principali: dolori articolari, diabete, acne, cistite, cellulite, edema, reumatismi

Consigli: Favorisce l’eliminazione degli accumuli di acido urico nella gotta, stimola la circolazione linfatica, combatte la cellulite, attiva la circolazione, favorisce la sudorazione, purifica il sangue, coadiuva le diete dimagranti, per massaggi sgonfianti e dimagranti. Depura la pelle in caso di acne, seborrea, dermatiti ed eczemi, dove verrà diluita in acqua, qualche goccia, e poi applicata sulla cute sotto forma di impacchi, è adatta anche in caso di couperose ossia per le pelli più delicate. E’ astringente in caso di emorroidi, per semicupi o aggiunta a una crema lenitiva. E’ espettorante per inalazioni e vaporizzazioni in caso di tosse o bronchite, disinfetta l’aria degli ambienti malsani. Per bagni è un tonico per la debilitazione femminile e per i disturbi ginecologici, in particolare in combinazione con arancio e cipresso (per le loro qualità diuretiche) Per le sue qualità riscaldanti che stimolano il movimento dei fluidi è ottimo per l’artrite e i reumatismi di Vata e Kapha.

Per la psiche: A livello del sistema nervoso ha un’azione sia rilassante che stimolante, combatte la debolezza e la paura, riscalda e aumenta la vitalità e la sicurezza in persone paurose, timide, freddolose.

Magia: Per chi perde la luce bianca e si mette al servizio delle forze del male. Usata per amplificare la potenza magica, negli incantesimi d’amore, e per risvegliare il potere erotico.

Controindicazioni: in gravidanza e bambini, non utilizzare in caso di infiammazione dei reni

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.