Rame colloidale – dispositivo medico

Rame colloidale – dispositivo medico

Rame Colloidale: prezioso elemento naturale

Risulta curioso notare come negli ultimi anni, diversi studi, hanno dimostrato che indossare un braccialetto di rame è efficace dal punto di vista clinico. Risultati consolidati indicano che, indossare un braccialetto di rame consente di alleviare l’artrite reumatoide e i reumatismi. Una correlazione tra deficit di rame e artrite reumatoide deriva dall’industrializzazione che ha messo in circolazione nell’ambiente, sostanze inquinanti tra cui cadmio, piombo che sono antagoniste del rame. Assieme al Manganese e al Magnesio, il rame contribuisce all’ossidazione della vitamina C, collaborando con essa alla formazione dell’elastina, componente essenziale delle fibre elastiche di tutto il corpo. La carenza di elastina, dovuta alla carenza di rame, è responsabile o concausa dell’osteoporosi e delle lesioni arteriose.

Il rame colloidale allo stato particellare è la forma maggiormente assorbibile dall’organismo ed è un rimedio utile per neutralizzare i radicali liberi che, qualora non fossero adeguatamente contrastati, potrebbero creare o favorire danni cellulari oltre ad accelerare il processo di invecchiamento fisico e mentale.
La ricerca ha mostrato che il rame colloidale può uccidere oltre 600 microbi

Il rame è presente in diversi nostri organi, come nel cuore, nel pancreas, nel fegato, nei muscoli, nelle ossa, e nelle reni. Una buona e attenta alimentazione variegata assicura il corretto fabbisogno, tuttavia, pare che certe importanti utili funzioni, possano esistere solo alla presenza di rame, sotto forma di particelle.
Il rame colloidale è un elemento utile per rafforzare le ossa, le unghie ed i capelli, innalza, inoltre, il sistema immunitario ed esplica anche una discreta azione antibatterica. Svolge un ruolo positivo importante sul sistema nervoso e sull’attività cerebrale.
Il rame è coinvolto nella sintesi dell’emoglobina dei globuli rossi e nel metabolismo del ferro, vanta pertanto proprietà antianemiche.
La giusta quantità nell’organismo di rame colloidale dona beneficio a tendini, legamenti e tessuto cardiaco. Il rame colloidale è un minerale fondamentale per contribuire a sostenere il sistema nervoso. Altrettanto importante per il metabolismo del ferro (mantenendo la giusta quantità di ferro), il rame aiuta l’organismo nella formazione dei globuli rossi, che è la chiave per sviluppare la capacità del corpo a distribuire ossigeno.

Utilizzo del rame colloidale
La concentrazione ideale per il rame colloidale, così come per l’argento, è 10 ppm (parti per milione) e, a seconda delle problematiche che si vogliono contrastare, si utilizza in ragione di un dosaggio tra i 4 ed i 10 ml al giorno ripartendolo nell’arco della giornata il più possibile.
Il rame colloidale è utile in caso di:
Anemia
Osteoporosi
Demineralizzazione ossea
Artrite
Ipercolesterolemia – Disturbi neurologici
Ridotta efficienza del sistema immunitario
Debolezza e perdita di capelli
Difficoltà delle ferite a rimarginare (cicatrizzazione)
Insonnia
Irritabilità

In campo psichico, combatte la letargia, la passività, l’irrequietezza, l’eccitabilità, e la non accettazione di sé. Può stimolare l’iniziativa, l’ottimismo, la diplomazia, e l’indipendenza. Trasmette il messaggio che non c’è bisogno di andare alla ricerca dell’amore o di rincorrere costantemente qualcosa nella vita, ma che è necessario liberarsi delle restrizioni radicate nel proprio sé. Emette un’energia filosofica, libera dall’ortodossia e dal pregiudizio.

Il rame attiva il chakra della radice e quello sacrale, apre il cuore, affinando e stabilizzando le energie intuitive, sessuali, del desiderio e della vitalità, dirigendo queste energie verso il perseguimento del proprio cammino evolutivo. Usato insieme all’argento, all’oro o al platino, può bilanciare ulteriormente le energie del corpo e aiutare a mantenere la stabilità ed il benessere e allineare tutti i corpi sottili. Gradualmente le persone raggiungono un equilibrio a tutti i livelli della forma e dell’essere. Il rame è un buon conduttore, quindi attiva le proprietà elettriche del corpo.
Il rame posto in corrispondenza del terzo occhio stimola la creazione di lievi campi elettromagnetici rafforzando il legame fra la ghiandola pineale e l’ipofisi. L’azione congiunta di queste due ghiandole può stimolare l’attività del terzo occhio”.
È stato usato con successo per amplificare e trasmettere il pensiero. Si dice che sia “portatore di bene”, nel senso che è benefico per colui che ne fa uso.

Come si conserva il rame Colloidale?
Tenere la bottiglia al riparo dalla luce ed a temperatura ambiente. Non mettere la soluzione né nel congelatore né nel frigorifero. Evitare grandi variazioni di temperatura come, ad esempio, nell’automobile in estate.

Ditta Aessere

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.