Incenso mirra

Incenso mirra

Scatola 8 sticks 1,50    Scatola 20 sticks 2,75   Vasetto da 30 ml 4.00 euro

Secondo la tradizione, la mirra sarebbe stata utilizzata insieme all’aloe come unguento per il corpo di Cristo, prima della sua sepoltura. Ancora prima, al tempo degli antichi greci, la si piantava in prossimità dei templi, come pure facevano gli indiani, convinti che il suo aroma favorisse l’unione con le divinità.

Il suo aroma dolce amaro e pungente allevia la fatica respiratoria negli asmatici, nelle costipazioni con tosse e catarro. Viene impiegata anche per profumare saponi e cosmetici, ma anche bevande e alimenti, soprattutto nelle regioni del Mar Rosso.

Molto più rara e preziosa dell’incenso, la mirra è una resina prodotta da un albero del genere Commiphora originaria della Somalia e dell’Arabia, l’antica Arabia Felix, regno della mitica regina Sheba.

Trasudata dal tronco in gocce a forma di lacrime dal colore rosso e dal profumo inebriante, la mirra è carica di valori simbolici legati all’uomo, e alla sua esistenza terrena; le lacrime rappresentano il dolore, il rosso rappresenta il sangue.

Pochi granelli di mirra, puliscono l’ambiente e donano respiri profondi. L’incenso è il profumo per l’elevazione spirituale, la mirra aiuta ad armonizzare il mondo spirituale con quello materiale. L’ideale è bruciale alcuni grani di mirra con l’incenso…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.