Incenso benzoino di Sumatra

Incenso benzoino di Sumatra

Vasetto da 30 ml 3,50 euro. Scatola 8 sticks 1,50. Scatola 15 sticks euro 9,50 (Marco Polo)

Lo Styrax Tokinensis, o Styrax Benzoin, è un grande albero nativo delle Indie Orientali che può raggiungere un’altezza di 20 metri. La resina da cui si ottiene l’essenza fuoriesce dal tronco dell’albero, in seguito a tagli praticati lungo il fusto, che poi si indurisce a contatto con l’aria. Questa gommoresina è una degli ingredienti classici dell’incenso di Giava e sprigiona il suo aroma, intenso e vigoroso, se sottoposto all’azione del calore.
Da migliaia di anni il benzoino viene bruciato come incenso nelle cerimonie religiose per creare un clima favorevole alla manifestazione della divinità e scacciare gli spiriti maligni. Fin dall’antichità era rinomato per le sue doti disinfettanti e curative.
Gli abitanti del Borneo curavano l’emicrania aspirando il profumo della resina di benzoino e massaggiandosi con l’olio le tempie e la fronte. I popoli primitivi della Malesia lo usavano a scopo religioso (bruciandolo nei riti sacrificali per scacciare gli spiriti maligni), medicinale, come fissatore per profumi e come ingrediente per l’incenso. Nella Cina antica era rinomato per le sue proprietà disinfettanti, stimolanti e sedative. In India i medici lo prescrivono per le sue virtù aromatiche.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.