Riti, riti, riti 2 parte

Si chiamava strenna (dal latino strēna «regalo di buon augurio») i doni che gli antichi romani usavano scambiarsi all’inizio dell’anno, inizio indicato da Giulio Cesare nel primo di gennaio. E ancora oggi fra l’ultimo giorno dell’anno e il Capodanno ci si scambiano auguri e si fanno riti propiziatori anche se non si donano più fichi accompagnati da ramoscelli d’alloro come le antiche strenne romane. Di buon augurio sono i proverbi. «Anno nuovo, vita nuova», «Buona fine e miglior principio». Poi ci sono i riti del bacio sotto il vischio con il brindisi a mezzanotte.

Ci sono riti per scacciare il maligno e le avversità e per propiziarsi l’anno nuovo. In tanti paesi si brucia il vecchio (anno) in forma di fantoccio. E poi c’è chi spara colpi in aria e chi getta i piatti rotti dalle finestre. In Belgio si fanno gli auguri di buon anno agli alberi e al bestiame. Secondo la tradizione tibetana, suonare una campanella in tutte le stanze di una casa è come scacciare la negatività per far spazio alla buona sorte.

E quindi? Suoniamo la campana in ogni stanza per pulirla dalle energie pesanti.

E poi? Ecco alcuni riti che possiamo fare…. Prendete l’occorrente e fate quello che più intuite adatto a voi.

Tradizione popolare del Veneto

Mettete sotto il letto un mazzetto, annodato con un fiocco rosso, un rametto d’ulivo, una spiga di grano (fiorista) e una foglia d’alloro. Propizia i raccolti, l’amore e la salute. Deve rimanere almeno per un mese.

Protezione e sicurezza

Scrivete su una pergamena i vostri desideri e profumatela con essenza di ambra, poi chiudetela con un nastrino rosso o dorato. Mettete incenso, mirra, polvere d’oro, sale, zucchero, e cannella in un sacchetto oro: cucitelo e inseritelo con la pergamena in un altro sacchetto rosso. Lo dovrete tenere sempre con voi.

Per la pace e la serenità in famiglia

Da fare alla sera, sino alla soluzione del problema. Prendete un bicchiere, una piccola piramide in cristallo di rocca e 7 frammenti di quarzo rosa. Mettete la piramide e i quarzi rosa nel bicchiere con dell’acqua. Indugiate col bicchiere in mano, immaginando la pace e la gioia di essere tutti insieme in armonia. Coprite il bicchiere con un telo. Al mattino bevete l’acqua.

Notte di Capodanno.

Disponete in forma di triangolo tre candele profumate e accendetele. Al centro, spargete un po’ d’incenso caricato, esprimete a voce alta i vostri sogni e vostri desideri per l’anno nuovo, chiedendo di allontanare da voi e da chi vi è caro ogni negatività. Sentite la pace e l’amore nel vostro cuore e inviatela all’Universo. Lasciate che le candele si spengano.

A mezzanotte

Bruciate un biglietto da 5 euro con tre lenticchie. Pensate: Che tutto ciò che ho investito su di me ritorni moltiplicato per 7. GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE.

Aspettatevi un anno ricco di abbondanza e prosperità

Un altro rituale propiziatorio è questo affinché non manchino mai i soldi nella propria tasca. Bisogna prendere un pezzo di carta bianca sulla quale disegnare una grande croce che deve poi essere ricalcata con della colla. Spargere sul foglio della cannella sbriciolata per far sì che la stessa rimanga attaccata. Una volta che tutto sarà asciutto si dovrà poi posizionare il foglio sotto al letto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.