Buona Pasqua Buona Rinascita nella pace e nell’amore

“OMNE VIVUM EX OVO” dicevano i romani “Tutto ciò che vive viene dall’uovo”.
Essendo eletto a simbolo della creazione e della nascita, sia in una visione laica che in una visione cristiana, in ogni cultura e in ogni tempo, questo elemento fragile e bianco, dalla caratteristica forma affusolata, è il protagonista delle cerimonie e appare come elemento saliente fin dalle antiche civiltà. Lo si trova già nelle tombe del Neolitico, realizzato in pietra o in terracotta, nei sarcofagi egizi in cui troviamo chiari riferimenti all’uovo primordiale: il mito si manifesta legato alla figura della Fenice che da un uovo rinasceva a nuova vita.
Nella mitologia greca dall’ uovo di Leda, fecondato da Zeus tramutatosi in cigno, nacquero due coppie di gemelli di sesso diverso, Castore e Polluce, Elena e Clitennestra, che rappresentano i due poli della creazione. In epoca greca, all’interno delle tombe venivano posti dei gusci di uovo svuotati, che rappresentavano non un dono, quale elemento votivo, bensì scrigno e sepolcro.                                Il cristianesimo riprende le tradizioni pagane dell’uovo come simbolo di resurrezione; infatti, si è diffuso dal Medioevo l’uso di regalare uova sode benedette in chiesa, a rappresentare il Cristo Risorto. L’uovo viene spesso associato alla figura della Maddalena la quale, in molte rappresentazioni pittoriche, ne tiene in mano uno di colore rosso.
Per gli alchimisti l’uovo rappresenta il simbolo capace di riportare ogni elemento alla sua purezza originaria e veniva assimilato alla pietra filosofale. L’uovo cosmico, nella religione Induista, viene descritto come entità galleggiante nell’oceano primordiale, avvolto dall’oscurità della non esistenza; quando si schiuse, dalla sua metà superiore fatta d’oro nacque il cielo, da quella inferiore fatta d’argento nacque la terra fino a degradarsi progressivamente giungendo alla sua conclusione per poi ripartire da capo in una serie di cicli chiamati Kalpa.   (Giuliano Sandroni)

Chiudi gli occhi, cerca il silenzio fuori e dentro di te.

Apri il cuore e ringrazia. Sentirai una voce angelica che ti sussurrerà:

“BUONA RINASCITA nella pace e nell’amore”

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.