Septaria o pietra del drago

Septaria o pietra del drago

Una mia cliente mi ha regalato una septaria, non l’avevo mai vista…

Presa in mano, la sua vibrazione ha percorso tutto il mio corpo, con onde leggere e dolci, dandomi la sensazione di essere nell’acqua. Incuriosita ho fatto le dovute e opportune ricerche
Provenienza: Si trova in Inghilterra, Spagna, Madagascar, Australia, Nuova Zelanda, Canada e Nord America.Talvolta, soprattutto all’estero, può essere chiamata “dragonstone” o “pietra del drago”, a causa dei suoi colori (bianco, giallo, marrone, beige, …). E’ una pietra che non ha storia in cristalloterapia. Un mio fornitore me le ha procurate…. Provate! Io chiedo sempre a tutti di provare, ascoltare, non di credere…. Ognuno di voi… è a sé stante, ognuno è speciale, ognuno è unico in tutti i SENSI come i cristalli….

Dice Giorgio Bogni, gemmologo: “Nelle septaria del Madagascar non c’è né barite né calcedonio, la parte grigia è il sedimento calcareo che diseccandosi ha prodotto la fessurazione a setti, successivamente il carbonato di calcio si è rideposto all’interno delle fessure originatesi da questo disseccamento ed è costituito dalla parte bruna di calcite e quella gialla aragonite, si notano infatti i piccoli cristallini scalenoedrici di calcite che vanno a ricoprire i margini della fessura. Carina è da osservare sotto la luce di wood.”

Effetti della septaria secondo alcuni cristalloterapeuti: La Septaria è un’importante e forte pietra che aiuta a risvegliare l’energia addormentata alla base della colonna vertebrale: la KUNDALINI. Dona protezione fisica. Può aiutarci a capire di cosa stiamo riempiendo i nostri “vuoti” e a capire se stiamo cercando i “riempimenti” giusti. Per chi invece si sente vuoto, spaccato “dentro”, aiuta a rimettersi in sesto e a ricominciare ad -agire-, smuovendoci dalla pigrizia e da tutto ciò che ci impedisce (di interno o di esterno) di iniziare o ri-iniziare a camminare sul percorso della nostra vita. Una conseguenza è una stimolazione anche del metabolismo basale e una certa lucidità mentale, che permette di mettere a fuoco dove ci si è impantanati e di superare l’empasse. Influisce positivamente sui disturbi della pelle, specialmente a livello di formazioni di nei maligni. Sull’intestino permette una miglior motilità e conseguente eliminazione delle scorie. E’ una potente pietra sciamanica, che aiuta anche nei lavori di gruppo (lavora molto bene sull’unione delle energie dei vari membri, aiutando a formare un tutt’uno equilibrato) Dal momento che ogni Septaria è assolutamente unica, utilizzandola in meditazione, ci porta a capire l’unicità del nostro essere, le sue qualità uniche, la sua meravigliosa complessità.

Permette di comunicare in modo più comprensibile per chi abbiamo di fronte (evitando i conflitti e le incomprensioni!) e allo stesso tempo invia un messaggio energetico che allontana chi ha pensieri negativi verso di noi. Inoltre, sia livello fisico che mentale, aiuta ad essere più flessibili e tolleranti (anche del dolore). Per chi è solito addentrarsi nel mondo spirituale, permette di ricevere con chiarezza e senza “inquinamenti” i messaggi del Divino, di vedere il vero e di potenziare tutti i “poteri psichici”… il tutto mantenendo un ottimo collegamento con la terra e un ottimo radicamento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.