Selenite

Selenite

Durezza: 2 Gesso

Riconoscerla : Cristallizza nel sistema monoclino. La selenite è incolore, viene tagliata solo per i collezionisti, anche se è molto tenera. Una varietà sericea è data da aggregati fibrosi, puliti o tagliati a cabochon. Il gesso si presenta anche in forme di rosa, vedi rosa del deserto.

In cristalloterapia : viene posta sul chakra della corona, il settimo, e costituisce il più alto livello del processo spirituale. E’ una gemma da usare solo con conoscenza e consapevolezza. Aiuta nella comprensione, nell’autoanalisi, nella visione interiore. Ci aiuta a far vibrare in noi la luce divina ci dà chiarezza di intenti, purezza d’animo amore disinteressato, apertura dei chakra. Fa conoscere la strada che dobbiamo percorrere, ha la facoltà di farci rivedere vite passate. Possiamo utilizzarla in meditazione, inizialmente per dieci minuti, alla fine usare sempre una tormalina nera o un’ossidiana. Usata male provoca pesantezza alla testa, spossatezza. Fare attenzione in quanto conservano al loro interno le vibrazioni negative, purificarla sempre dopo ogni seduta.

Per la psiche: Dona intuizione, luce saggezza. E’ molto potente aiuta la trasmissione di pensiero, è utile per chi pratica il Reiki al 2 livello. Se si vuole conoscere segreti o sciogliere un enigma, ci si deve concentrare sull’interno del cristallo e sicuramente, se si è bravi, si troverà la risposta.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.