Shitake

Shitake

Descrizione: Il nome Shiitake deriva dalla parola Giapponese shii usata per indicare una varietà particolare di castagno e dalla parola takeche che significa fungo. In natura si propaga e diffonde tramite le sue spore e lo si ritrova su ceppi o tronchi morti o morenti di faggi, querce, more di rovo, castagni e tante altre, in inverno e in primavera e preferisce luoghi ombreggiati, boschi e foreste e cresce vicino a fonti di acqua fresca.
Lo Shiitake infatti è commestibile e molto usato nella cucina Orientale, soprattutto in MTC e in Macrobiotica per il suo elevato valore nutrizionale ed è il fungo culinario più famoso al mondo.

Proprietà :  Le sue proprietà curative sono leggendarie in Oriente: in un testo medico infatti viene scritto “Lo Shiitake accentua l’energia vitale, riduce la fame e il raffreddore”.
La sua azione principale resta quelle di potenziamento del sistema. Le sue proprietà sono riduzione del colesterolo e prevenzione dell’arteriosclerosi, azione protettiva sul fegato promuovendo la formazione di anticorpi contro l’epatite B; combatte anche alcune infezioni fungine come la candida poiché agisce sull’intestino promuovendo la formazione di una buona flora batterica intestinale, contrasta la carie grazie alla protezione contro lo Streptococcus mutans che è il principale responsabile appunto della carie. Aiuta infine a combattere l’affaticamento psico-fisico.
Quando usarlo
Per rinforzare il sistema immunitario contro raffreddore e influenza; carie dentaria, HIV, epatite B, ipercolesterolemia e in prevenzione dell’arteriosclerosi. Molto utile nei giovani e nei bambini per la prevenzione e il trattamento delle patologi invernali.
Agisce sui Meridiani Milza-stomaco-fegato e polmoni e sulle Logge Acqua, Terra, Legni e Metallo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.