Maitake

Maitake

Descrizione. In Giappone maitake significa “fungo della danza”, una leggenda vuole che la gente ballasse quando trovava questo fungo nella foresta. Cresce in gruppi e ha solitamente grandi dimensioni può arrivare fino a 40-45cm di diametro quasi una palla da pallavolo. I gambi si fondono tra loro alla base di alberi di quercia, faggio ed altri ceppi morti.
I cercatori di funghi in Giappone custodivano gelosamente i posti in cui cresceva il maitake e li tenevano segreti, queste aree erano chiamate “isole del tesoro” e dove fossero era strettamente segreto. Molti raccoglitori mantenevano questo segreto per tutta la vita e lo rivelavano al figlio maggiore nel testamento affinchè soltanto lui conoscesse la “ strada del tesoro”. Nella medicina tradizionale cinese è il fungo delle Logge Acqua e Metallo, agisce sui Meridiani Polmone e Rene, ha un effetto rinfrescante con azione di tonificazione del rene Yin.

Proprietà:  campi di azione: l’area immunitaria e quella metabolica.
Il maitake è utile nella protezione delle cellule e prevenzione antineoplastica, rallentamento o inibizione della crescita tumorale e azione antimetastatica. Svolge una potente azione nella sindrome metabolica e di riduzione della glicemia, che tutti i funghi hanno, ma in particolare ha azioni multiple di regolarizzazione della glicemia.
La sua azione viene aumentata notevolmente dall’assunzione contemporanea di altri due funghi il Coprinus comatus e il Cordyceps sinensis. Esercita altresì un’azione ipotensiva e questo può risultare utile per il controllo dell’ipertensione che è uno dei fattori di rischio cardiovascolari.
Questo fungo lavora sul controllo del peso è stato infatti studiato anche in caso di sovrappeso e nell’obesità. Un’altra importante azione è quella di inibizione della sintesi di trigliceridi e una riduzione del colesterolo e trigliceridi ematici.
Infine può risultare utile anche nella prevenzione e nel trattamento di patologie epatiche.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.