Larimar pietra atlantidea

Miti e leggende

Il mito racconta che il Larimar fu “piantato” sulla Terra durante il penultimo periodo atlantideo, allo scopo di stimolare l’integrazione fra il corpo emozionale e il corpo mentale. Si dice che fu in quella occasione, che gli fu conferita la prerogativa di “pietra di guarigione della Terra”.

Fu scoperta nel corso dell’anno 1916 a Barahona, a sud-ovest della Repubblica Dominicana, dal sacerdote spagnolo Miguel Domingo Fuertes, che riportò la notizia ma nessuna azione mineraria fu intrapresa. Successivamente nel 1974 , un americano, Miguel Mendez, la riscoprì sulle spiagge di Barahona. Il nome della pietra larimar fu dato in onore della figlia Larisa e Mar (dal nome spagnolo per mare), per come i colori della gemma erano simili al mare dei Caraibi. Edgar Cayce (noto fotografo e chiaroveggente 1877-1945) predisse che in una delle isole dei Caraibi, essendo queste isole i resti della terra di Atlantide, una pietra blu di origine atlantidea sarebbe emersa con gli attributi di guarigione straordinaria.

Una rara varietà blu di Pectolite, Larimar si trova solo nella Repubblica Dominicana nei Caraibi. La sostituzione di rame in Pectolite anziché calcio produce le splendide tonalità traslucide di blues morbido, contrassegnate da strisce e motivi di bianco e può contenere aree di ossidazione rosse o marroni. Più intenso è il blu e il contrasto all’interno della pietra, più è raro e più alto il suo valore. Attenzione: il blu è fotosensibile e potrebbe sbiadirsi nel tempo se esposto a troppa luce o calore.

Di un gentile blu cielo, il larimar porta la tranquillità dell’acqua del mare e dell’aria al cuore ed alla mente. Il suo morbido, rilassante blu e turchese calmante è striato di motivi bianchi che ricordano la luce del sole che danza sotto le acque dei Caraibi. Porta l’antica saggezza di Atlantide e il potere di guarigione dei delfini per armonizzare il corpo e l’anima.

Larimar è anche conosciuto come la Pietra del delfino, la Pectolite blu, la Pietra di Atlantide e la Pietra di Stefilia.

Facilita la parola e ci permette di chiarire il pensiero attraverso la comunicazione. Di origine vulcanica, il larimar racchiude in sé la potenza della terra che lo ha generato. Allevia e solleva con l’amore il malessere psicologico, la paura, la depressione, il dolore per i cambiamenti della vita, l’apatia e la schizofrenia. Aiuta l’individuo a prendere in mano le redini della propria vita.

E’ indicatissima per tutte quelle persone che sono inclini al vittimismo perché tende a contrastare proprio questa tendenza negativa.

Stimola i chakra del cuore, della gola, del terzo occhio e della corona facilitando la saggezza interiore e la manifestazione esteriore. Rappresenta la pace e la chiarezza, irradia la guarigione e l’energia d’amore.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.