Conoscere le 5 ferite e trasformarle in talenti

Conoscere le 5 ferite e trasformarle in talenti

Le 5 ferite emotive dell’infanzia persistono anche quando siamo adulti
I problemi che abbiamo vissuto durante l’infanzia predicono come sarà la qualità della nostra vita da adulti, questi, inoltre, possono influire sul modo di agire che un domani i nostri figli adotteranno e su come noi affronteremo le avversità.

In qualche modo, a partire da queste ferite emotive o esperienze dolorose dell’infanzia, plasmeremo una parte della nostra personalità.
Le ferite sono:
1- La paura dell’abbandono
La solitudine è il peggior nemico di chi ha vissuto l’abbandono durante l’infanzia. Ci sarà una costante attenzione alla carenza, che porterà chi ne ha sofferto ad abbandonare il suo partner o i suoi progetti quando ancora è presto, per paura di essere loro stessi quelli che verranno abbandonati. È una sorta di “ti lascio prima che sia tu a lasciare me”, “nessuno mi appoggia, non posso sopportare tutto questo”, “se vai via, non tornare”…

Le persone che hanno vissuto esperienze di abbandono durante l’infanzia, dovranno lavorare sulla loro paura della solitudine, sul timore di essere rifiutati e sulle barriere invisibili del contatto fisico.

2- La paura del rifiuto
Essendo una ferita molto profonda, implica il rifiuto interiore. Con interiore ci riferiamo a ciò che abbiamo vissuto, ai nostri pensieri e ai nostri sentimenti.
Quando appare, può influire su molteplici fattori, come il rifiuto dei genitori, della famiglia o di se stessi. Genera sentimenti di rifiuto, pensieri negativi, come quello di non essere desiderati e porta alla svalutazione di se stessi.

3- L’umiliazione
Questa ferita si genera quando in diversi momenti sentiamo che gli altri disapprovano ciò che facciamo e ci criticano. Potreste anche generare questo problema nei vostri figli dicendo loro che sono maleducati, pesanti e cattivi, così come se esponete i loro problemi davanti agli altri: questo distrugge l’autostima infantile.

Noi indossiamo maschere per proteggerci, difenderci, per non soffrire e le usiamo per nascondere a noi stessi o agli altri ciò che non abbiamo ancora voluto risolvere nella nostra vita.

Non è l’esperienza che importa ma ciò che provi davanti a quest’esperienza.

Con questi incontri, insieme osserviamo le nostre ferite, le riconosciamo e iniziamo a trasformarle con esercizi e tanto amore nei nostri talenti.
Un percorso di sei serate.

Costo: 180 euro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.